Miur: progetti di potenziamento delle competenze di cittadinanza globale

Data scadenza 
12-06-2017
Tipologia bando

Stanziati 20 milioni di euro (FSE) per lo sviluppo delle competenze trasversali, sociali e civiche degli studenti attraverso interventi esperienziali in diverse aree: educazione alimentare, sport, ambiente, cittadinanza economica, civismo.

Ente promotore 

MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Enti beneficiari 

Sono ammesse a partecipare all’Avviso:

  • le istituzioni scolastiche statali del I ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado);
  • le istituzioni scolastiche statali del II ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado).

Le istituzioni scolastiche in cui sono presenti sedi di scuole sia del I ciclo sia del II ciclo d’istruzione, come ad esempio gli istituti omnicomprensivi o i convitti nazionali, possono presentare 2 progetti: un progetto per la scuola del I ciclo e un progetto per la scuola del II ciclo.

È ammesso il coinvolgimento del territorio, in termini, a titolo esemplificativo, di partenariati e collaborazioni con amministrazioni centrali e locali, associazioni, fondazioni, enti del terzo settore, università, centri di ricerca, operatori qualificati, reti già presenti a livello locale.

Obiettivi 

L’Avviso, emanato nell’ambito dell’Asse I (Istruzione) del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola, competenza e ambienti per l’apprendimento”, si inserisce nel quadro dell’azione 10.2.5 finalizzate allo sviluppo delle competenze trasversali, sociali e civiche, che rientrano nel più ampio concetto di promozione della cittadinanza globale, al fine di formare cittadini consapevoli e responsabili in una società moderna, connessa e interdipendente.

Per sviluppare conoscenze, competenze e attitudini in grado di promuovere un ruolo attivo delle studentesse e degli studenti nei confronti delle sfide della cittadinanza globale, è fondamentale che i progetti promuovano con forza la dimensione esperienziale delle competenze di cittadinanza attraverso la pratica e il lavoro su casi reali, enfatizzando il rapporto con gli attori del territorio.

Attività 
  • L’avviso finanzia gli interventi (moduli) nelle seguenti aree tematiche:
  • Educazione alimentare, cibo e territorio
  • Benessere, corretti stili di vita, educazione motoria e sport
  • Educazione ambientale
  • Cittadinanza economica
  • Civismo, rispetto delle diversità e cittadinanza attiva

I moduli, la cui durata potrà essere di 30 o di 60 ore, hanno come destinatari le allieve e gli allievi, le studentesse e gli studenti, che dovranno essere in un numero minimo di 15.

Il progetto consiste in un insieme di moduli/attività che devono integrare il Piano Triennale dell’Offerta Formativa della scuola. I progetti possono essere composti da un numero di minimo 2 moduli e possono ricomprendere massimo 2 moduli della stessa area tematica. Per promuovere un’idea complessiva di cittadinanza globale è consigliabile che ogni istituzione scolastica presenti progetti che riguardino più aree tematiche tra quelle proposte.

Budget 

Lo stanziamento è pari a 20 milioni di euro a valere sul Fondo Sociale Europeo.

Ogni progetto formativo si compone di più moduli (nel rispetto del numero minimo di 2 moduli) e avrà un costo complessivo di massimo € 30.000,00.

L’importo complessivo del progetto è dato dalla somma del valore finanziario dei singoli moduli, che viene elaborato sulla base di tabelle standard di costi unitari in funzione delle scelte relative ai diversi moduli progressivamente registrati a sistema. Le voci di costo ammissibili, che vengono calcolate in base ai limiti e ai massimali prestabiliti sono relative a:

  • attività formativa che comprende i costi relativi alle figure professionali previste (esperto, tutor);
  • attività di gestione, che comprende tutte le spese legate alla gestione delle attività formative (materiali didattici e di consumo, attrezzature, personale della scuola, pubblicità, etc);
  • costi aggiuntivi: mensa, una o più figure professionali per bisogni specifici.
Modalità 

Le scuole che intendono partecipare all’Avviso sono tenute a predisporre il progetto secondo le fasi procedurali previste all’interno dell’apposita piattaforma del sistema informativo, che resterà aperta dalle ore 10.00 del 31 marzo 2017 alle ore 15.00 del 12 giugno 2017 (scadenza prorogata rispetto alle precedenti del 22 maggio e del 5 giugno 2017).

N.B. Terminata la fase di inserimento dei dati e di inoltro della proposta progettuale, la scuola deve trasmettere la candidatura firmata digitalmente sulla piattaforma finanziaria “Sistema informativo Fondi (SIF) 2020”, che resterà aperta dalle ore 14.00 del 13 giugno 2017 alle ore 15.00 del 20 giugno 2017 (scadenza prorogata rispetto alle precedenti del 31 maggio e del 12 giugno 2017).

Il testo integrale dell’Avviso, i documenti di riferimento, i Regolamenti Europei, il Programma Operativo e tutte le altre risorse (tutorial, piattaforme, circolari, FAQ, etc.) sono rese disponibili sulla pagina web in cui è pubblicato l’avviso della sezione dedicata ai fondi strutturali (PON) del sito del MIUR.